Viaggi e tour in bolivia

Viaggi e Tour Bolivia

Catalogo Tour Contattaci

La nostra Bolivia


Catalogo Tour Bolivia

Documentazione

I passeggeri di nazionalità italiana, per entrare in Bolivia, devono essere in possesso di passaporto in corso di validità con data di scadenza non inferiore ai 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese (e almeno 2 pagine libere).
Per ogni ulteriore informazione e maggiori dettagli sul Paese si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia e di consultare il sito del nostro Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale: 
http://www.viaggiaresicuri.it/#/country/BOL

Visto d'ingresso

Non necessario per soggiorni di durata inferiore ai 3 mesi. In arrivo verrà rilasciata una “carta turistica” con validità pari a 30 giorni. Tale autorizzazione può essere prolungata fino a 90 giorni tramite gli uffici locali dell’immigrazione o all’arrivo (al momento dell’ingresso nel Paese). Potrà essere richiesto di mostrare il biglietto aereo di andata e ritorno. 

Vaccinazioni

Nessuna vaccinazione obbligatoria. 
La vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria se si arriva/prosegue dal/per il Brasile e/o altri Paesi dove la febbre gialla è endemica.
Fortemente raccomandata la vaccinazione contro la febbre gialla e la profilassi antimalarica se si visitano le zone rurali al di sotto dei 2.500 mt slm, le zone dell’Amazzonia boliviana e alcune aree specifiche del Paese: dipartimenti di Chuquisaca, La Paz, Cochabamba, Tarija, Santa Cruz, Beni e Pand). Non raccomandata per le città di La Paz e Sucre.
La vaccinazione contro la febbre gialla deve essere effettuata almeno 11 giorni prima dell’ingresso nelle zona a rischio o nel Paese di destinazione. Si consiglia di rivolgersi al proprio medico di base e/o alle autorità sanitarie competenti. 
Presente in alcune aree anche la febbre dengue (più conosciuta semplicemente come dengue, una malattia infettiva tropicale causata dal virus Dengue) trasmessa agli esseri umani dalle punture di zanzare che hanno, a loro volta, punto una persona infetta. Il pericolo di contrarre la febbre aumenta durante la stagione delle piogge (dicembre-marzo).
La misura preventiva più efficace contro la dengue consiste nell’uso di repellenti, vestiti adeguati e protettivi, zanzariere e tende. Dato che le zanzare sono più attive nelle prime ore del mattino, è particolarmente importante utilizzare le protezioni in questa parte della giornata.
Non esiste un trattamento specifico per la dengue, e nella maggior parte dei casi le persone guariscono completamente in due settimane.

La Bolivia è un Paese che si trova in altitudine molto elevata e questo può creare malesseri a quanti soffrono di problemi cardiocircolatori, di respirazione e di pressione sanguigna. Si consiglia di consultare il proprio medico prima della partenza. L’altitudine può provocare mal di testa, senso di spossatezza, insonnia, nausea, causati dalla rarefazione di ossigeno che naturalmente si ha sopra i 2.500/3.00 metri. Durante i primi giorni di permanenza va evitato il fumo, l’uso di bevande alcoliche o cibi troppo grassi, oltre a limitare gli sforzi fisici. Quasi tutte le strutture alberghiere ed i veicoli sono inoltre dotati di bombola di ossigeno, da utilizzare al momento del bisogno. Tali sintomi tendono a sparire dopo i primi giorni durante i quali l’organismo si abitua alle altitudini. Suggeriamo di bevere l’infusione con foglie di coca (mate de coca), largamente diffusa tra i locali.
Si consiglia di bere solo acqua imbottigliata, evitare di consumare verdure crude e frutta con la buccia. 

Assicurazione

Le strutture ospedaliere pubbliche sono, salvo rare eccezioni, molto carenti; le strutture ospedaliere private, invece, sono migliori almeno nelle principali città quali La Paz, Santa Cruz de la Sierra, Cochabamba e Sucre. Nelle suddette città si possono trovare i medicinali di più largo consumo senza grande difficoltà ed in parte anche quelli destinati a terapie specifiche. Nel caso di ricoveri d’emergenza va fatta molta attenzione alle trasfusioni di sangue poiché mancano i controlli accurati e c'è il rischio di contrarre malattie serie. 
Gli interventi chirurgici o cure di una certa complessità non possono essere effettuati in loco ed è raccomandabile recarsi all'estero, in Europa o negli Stati Uniti. È possibile stipulare assicurazioni sanitarie in loco, ma a prezzi piuttosto sostenuti. In assenza di un’assicurazione privata, tutti i servizi sanitari, inclusi negli ospedali pubblici, sono a pagamento, con tariffe notevolmente superiori a quelle italiane. Per questo motivo si consiglia di stipulare una polizza prima della partenza

Lingua

La lingua ufficiale è lo spagnolo, ma la maggior parte della popolazione parla lingua originarie: tra queste le più diffuse sono l’aymara ed il quechua. L’inglese è parlato soltanto nei maggiori centri turistici.

Moneta

Boliviano (BOB), suddiviso in 100 centavos. È consigliabile portare con sé Dollari USA, più facilmente accettati nelle “casas de cambio”. Accettate le principali carte di credit nelle maggiori città e alberghio. Va dichiarato alla dogana, al momento dell’ingresso, se si è in possesso di valuta superiore a 10.000 USD (o equivalente in altra valuta).

 

Fuso Orario

La differenza di fuso orario tra Bolivia e Italia è di meno 5 ore (- 6 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale).

Corrente Elettrica

La corrente elettrica è di 220 volts; in alcune zone è 115 volt. In alcune località e zone la frequeza della rete elettrica non sempre è stabile. Consigliato un adattatore per prese di tipo americano, a lamelle piatte (talvolta si trovano spine con fori di entrata tondi).

Clima

La Bolivia ha un clima vario e le stagioni invertite rispetto all’Europa. Durante l’inverno australe (maggio/ottobre) il clima è secco soprattutto nell’altopiano andino, povero di ossigeno, con giornate limpide. Agosto è il mese con più stabilità climatica ma con una forte escursione termica tra il giorno e la notte, determinata dall’altitudine elevata. Può nevicare.
Durante l’estate australe (novembre/aprile) il clima è più mite ma è la stagione delle piogge. I bassopiani sono talvolta impraticabili a causa del fango ed il tasso d’umidità è abbastanza alto. Nelle zone amazzoniche, il caldo umido è costante tutto l'anno. 
La media annuale della temperatura aumenta progressivamente con valori tra i -3 °C e i 12 °C, nella zona dell'altipiano tra i 20 °C e i 28°C con un caldo tropicale nelle terre basse. Nelle valli intermedie la temperatura è mite e varia fra i 15 °C e i 20 °C.  
Nelle terre alte si registra una forte escursione termica tra il giorno e la notte mentre tra ottobre ed aprile sono frequenti le piogge che possono causare inondazioni, cui spesso fanno seguito periodi di siccità. 

Il periodo migliore per visitare la Bolivia, nella sua interezza, va da giugno a agosto. È altrettanto vero che alle alte quote è il periodo più freddo, ma è anche il meno caldo a bassa quota, e soprattutto è il più secco e il più soleggiato in tutto il Paese

Una nota a parte, dal punto di vista climatico, è per il Salar de Uyuni: il periodo migliore per visitare il Salar è da Marzo ai primi di Dicembre. I mesi più secchi vanno generalmente da Maggio ad Agosto e Luglio è il mese più freddo. In questo periodo si è in inverno (australe) e le temperature possano scendere di vari gradi sotto gli 0°C. con una forte escursione termica. Può nevicare. 
Il periodo meno consigliato è da Dicembre/Gennaio a Febbraio/Marzo, quando le piogge sono intense e le piste nel salar sono quasi impraticabili. Il Salar de Uyuni si trasforma in un lago salato profondo solo pochi centimetri e percorribile in 4 x 4. In questo periodo dell'anno la distesa di sale diventa uno specchio perfetto dove si riflette il cielo creando la sensazione di infinito. 
La temperatura media in questo periodo è: 0°C/28°C. 
In media, i mesi più caldi sono Gennaio, Febbraio, Marzo, Ottobre, Novembre e Dicembre

Tasse da pagare in loco

La maggior parte delle tasse aeree sono incluse nel biglietto. Ve ne sono alcune che vanno pagate localmente:
Partenze voli domestici: variano in base alle compagnie e sono comprese tra 11 e 15 Bolivianos.
Partenze di voli internazionali, circa 25 USD.
Le tasse aeroportuali possono subire variazioni senza preavviso.

 

Abbigliamento

A causa dell’altitudine e della forte escursione termica soprattutto nelle aree desertiche, si consiglia un abbigliamento a strati con capi leggeri e più pesanti da indossare anche sovrapposti.
Si suggerisce di portare un abbigliamento pratico e che consenta di affrontare le diversità di clima. E’ bene portare sempre un pile o una giacca a vento leggera anche durante l’estate australe (nei deserti l’escursione termica tra giorno e notte è notevole).
Consigliati anche: maglione di lana o pile, giacca a vento leggera (o piumino, in base alla stagione), guanti, cappello, scarpe da trekking, occhiali da sole e creme solari, repellenti per gli insetti, costume da bagno, zainetto e borraccia, pantaloni comodi, camice di cotone o lino per il giorno, t-shirt. Non dimenticare un piccolo binocolo.

 

Consigli Utili

TELEFONO
Per chiamare la Bolivia occorre digitare 00, il prefisso del Paese 00591, quello della città (La Paz 2 – Santa Cruz 3 – Cochabamba 4) e il numero dell’utente. Per chiamare l’Italia comporre il prefisso 00 seguito da 39, dal prefisso della città desiderata incluso lo 0 e dal numero dell’utente. I telefoni cellulari ricevono solo se sono Trial-band o satellitari. Si consiglia di telefonare dalle cabine telefoniche pubbliche poiché dagli alberghi i costi sono abbastanza elevati.

FOTOGRAFIA E VIDEORIPRESE
Consigliamo di fare scorta di materiale fotografico prima di partire dall’Italia in quanto non sempre facilmente reperibile e con costi talvolta elevati. Consigliato di proteggere le apparecchiature con una pellicola trasparente o una sacca 8soprattutto durante gli spostamenti lungo gli altipiani desertici).

ALTRE INFORMAZIONI
Rammentiamo che quasi tutte le strutture alberghiere, al momento della registrazione, richiedono una carta di credito a garanzia. Tale procedura consente di godere di credito per i servizi extra in hotel. 
La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere non sempre corrisponde al medesimo standard europeo.

La rete stradale in Bolivia migliora di anno in anno e molte sono le strade asfaltate, soprattutto le grandi arterie che collegano i principali centri. Le strade dell’altopiano e di montagna o quelle delle zone desertiche sono spesso non asfaltate (piste, alcune in buone condizioni), talvolta tortuose (quelle di montagna). Il mezzo migliore per percorrerle è il fuoristrada con 4 ruote motrici.

Le mance non sono obbligatorie, ma come quasi ovunque nel mondo è buon costume lasciare una mancia a guide, camerieri facchini e autisti, soprattutto se si è gradito il servizio offerto.

Si consiglia di portare con sé il bagaglio in valigie non rigide o comunque non eccessivamente ingombranti. 

Portare con sé la fotocopia dei documenti di espatrio, dei biglietti aerei, dell’assicurazione medica.

Medicinali personali: non dimenticare di portare in valigia i medicinali personali, cerotti e bende elastiche, analgesici e antistaminici, disinfettanti intestinali, preparati solubili quali integratori minerali (per la disidratazione), antidolorifici e antibiotici di prima necessità.

SERVIZI TURISTICI
Nel corso di un viaggio posso accadere disguidi o inconvenienti nei servizi turistici prenotati dall’Italia. Desideriamo sottolineare quanto segue:
-All’arrivo in hotel è prassi che sia richiesto di firmare una cedolina in bianco con i dati della carta di credito. Tale procedura non è da intendersi come un atto di sfiducia nei confronti dell’Ospite ma è l’unico mezzo per godere in hotel di credito illimitato per consumazioni e servizi (ivi comprese le telefonate)
-La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere può non corrispondere, sotto il profilo dello standard qualitativo, all’analoga vigente in Europa, soprattutto in Bolivia dove la categoria “a stelle”, se si escludono le catene alberghiere internazionali, non rispecchia i criteri ufficiali. Così non sempre gli hotel offrono una sistemazione ed un trattamento corrispondente agli esercizi europei della medesima categoria, soprattutto in periodi di alta o altissima stagione.
-Camere: non sempre sono disponibili camere con letto matrimoniale. Le camere triple non sono disponibili: può essere assegnata una camera doppia uso tripla con l’utilizzo dei letti esistenti oppure può essere aggiunto un terzo letto di tipo “roll-way”.
-In caso di mancato trasferimento a causa di un disguido o un imprevisto, invitiamo i passeggeri ad usufruire di un servizio taxi e a contattare il nostro ufficio in loco per ottenere il rimborso della somma anticipata o un documento al fine di ottenere il rimborso al rientro in Italia.