Viaggi e tour in cile

Viaggi e Tour Cile

Catalogo Tour Contattaci

Il nostro Cile


Catalogo Tour Cile

Passaporto

Passaporto: i passeggeri di nazionalità italiana, per entrare in Cile, devono essere in possesso di passaporto con validità residua non inferiore ai sei mesi dalla data di arrivo. 
Per ogni ulteriore informazione e maggiori dettagli sul paese si prega di consultare il sito del nostro Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale: http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/cile.html?no_cache=1

 

Visto d'ingresso

Visto d'ingresso: non necessario, per turismo fino a tre mesi (90 giorni) di permanenza nel Paese. All'arrivo in Cile dovrà essere compilato un formulario di dichiarazione doganale che va conservato con attenzione fino alla fine del soggiorno, da presentare all’uscita dal Paese. In caso di furto occorre sporgere immediata denuncia alle autorità competenti.

Importante per l’entrata all’Isola di Pasqua: da Settembre 2019, al fine di rendere più veloci le operazioni doganali in arrivo e per il controllo del flusso turistico, occorre compilare in anticipo il foglio di immigrazione (reperibile online sul sito: https://ingresorapanui.interior.gob.cl). La registrazione va effettuata con almeno 3 giorni di anticipo rispetto alla data di arrivo all’isola di Pasqua. Portarne con sé una copia poiché va mostrata al controllo sicurezza, unitamente al biglietto aereo di andata e ritorno ed alle prenotazioni relative al soggiorno. 

Vaccinazioni

Vaccinazioni: nessuna vaccinazione obbligatoria. Nelle regioni del nord del Cile si raggiungono altitudini che possono provocare malesseri a quanti hanno problemi cardiovascolari. A tal fine riportiamo alcune delle altitudini: Calama, 2.250 mt slm – San Pedro de Atacama, 2.440 mt slm – lagune Miñiques e Miscanti, tra 4.200 e 4.500 mt slm - El Tatio, 4.300 mt slm - Toconao, 2.480 mt slm; Pucará de Quitor, 2.440 mt slm; laguna Chaxa e Salar de Atacama, 2.460 mt slm; laguna Verde e laguna Colorada, 4.300 mt slmlaguna Chungarà, 4.517 mt slm. 
Si consiglia di bere molti liquidi (non alcolici), di non assumere sedativi e di consumare pasti leggeri. Prima della partenza è bene consultare il proprio medico relativamente allo stato di salute e ai medicinali da portare con sé.

Assicurazione

Sanità: La qualità delle strutture sanitarie pubbliche non è paragonabile allo standard europeo in nessuna parte del Paese. Per contro le strutture sanitarie private sono di ottimo livello, soprattutto nella capitale Santiago, ma con costi elevati. Poiché i turisti sono tenuti al pagamento anche delle prestazioni di primo soccorso e di emergenza, si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente. 
Per quanto concerne nello specifico l’Isola di Pasqua, esiste in loco un solo ospedale con una limitata capacità di assistenza sanitaria e per tale ragione i malati più gravi vengono trasferiti presso strutture del Cile continentale in eliambulanza.

Lingua

Lingua: la lingua ufficiale è lo spagnolo ma ancora sono parlati, in alcune aree, i dialetti indigeni Mapuche e Quechua; l'inglese è abbastanza diffuso.

 

Moneta

Moneta: Peso cileno (CLP). La parità valutaria attuale (maggio 2019) è di circa 775 Pesos per 1 Euro. US dollari e Euro sono generalmente accettati ovunque. Si suggerisce di effettuare il cambio valuta presso gli Uffici di Cambio autorizzati o le Banche. Sono accettate le maggiori carte di credito. 

Fuso Orario

Fuso Orario: il Cile adotta (indicativamente) la propria ora legale dalla seconda domenica di ottobre alla seconda domenica di marzo. In questo periodo la differenza con l’Italia è di -4h; 6h quando in Italia vige l’ora legale; -5h nel resto dell’anno (quando in Italia è in vigore l’ora solare). L’Isola di Pasqua è a -1 ora rispetto alla terraferma.

Corrente Elettrica

Corrente Elettrica: La corrente elettrica è di 220 volts. Le spine sono di tipo italiano.

Clima

Clima: il Cile si trova nell’emisfero australe pertanto le stagioni sono invertite rispetto all'Italia: la primavera va da settembre a dicembre; l’estate da dicembre a marzo; l’autunno da marzo a giugno e l’inverno da giugno a settembre. A causa della sua vasta estensione in senso longitudinale (4.300 ca.), il Paese presenta un’ampia varietà di fasce climatiche diverse tra loro: caldo, secco e soleggiato al nord, caratterizzato da forti escursioni termiche nelle aree desertiche; di tipo mediterraneo nelle regioni centrali (da dicembre a febbraio, estati lunghe e calde con temperature medie intorno ai 30°C.; inverni brevi con temperature talvolta intorno a 0°C.; primavera e autunno piacevolmente freschi). 
Nella zona di El Tatio, la temperatura può raggiungere -15°C.
Nella regione dei laghi (a sud) le temperature sono miti in estate (da novembre a marzo.
L’estremo sud, ovvero l’area della Patagonia e nella Terra del Fuoco, ha un clima sub-antartico e generalmente un vento freddo, proveniente da sud, è presente quasi sempre.
L'Isola di Pasqua ha una temperatura media di 18°C (tra ottobre e marzo il clima è abbastanza secco; la piovosità maggiore c’è tra aprile e settembre; in inverno, ovvero da giugno ad agosto le temperature sono più fresche e temperate).
Periodo migliore: in generale, il periodo migliore per visitare la Patagonia e la Terra del Fuoco va da ottobre ad aprile (l'estate australe), con giornate sono più lunghe e temperature più miti. Il nord è visitabile tutto l'anno (la stagione delle piogge in genere va da gennaio a febbraio).

 

Tasse da pagare in loco

Tasse da pagare in loco: al momento (maggio 2019) non è dovuta alcuna tassa aeroportuale. La tassa di entrata per l'Isola di Pasqua generalmente non è inclusa nel prezzo dei nostri pacchetti di viaggio (salvo diversa indicazione) e dovrà essere pagata all’arrivo (USD 70 per persona). 

Abbigliamento

Abbigliamento: si suggerisce di portare un abbigliamento pratico e che consenta di affrontare le diversità di clima causate dalla estensione longitudinale del Paese che genera condizioni climatiche differente, da zona a zona, anche nello stesso periodo. Suggeriti un pullover o una giacca a vento leggera anche durante l’estate australe se si visitano la Patagonia, la Terra del Fuoco e l’estremo Nord (escursione termica nel Salar de Atacama), guanti, cappello, scarpe da trekking, occhiali da sole e creme solari, costume da bagno da bagno.

Consigli Utili

Rammentiamo che quasi tutte le strutture alberghiere, al momento della registrazione, richiedono una carta di credito a garanzia. Tale procedura consente di godere di credito per i servizi extra in hotel. 
La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere non sempre corrisponde al medesimo standard europeo.

Camere: non sempre sono disponibili camere con letto matrimoniale. Molto spesso le camere doppie possono essere dotate di 1 letto king-size (matrimoniale), oppure 1 letto queen size (una piazza e mezza) oppure ancora 2 letti singoli. Le camere triple non sono sempre disponibili: generalmente per tripla si intende una camera doppia uso tripla con l’utilizzo dei letti esistenti oppure può essere aggiunto un terzo letto di tipo “roll-way”.

In Cile, nella regione del nord, non sempre le guide parlanti italiano sono di facile reperibilità. Potrà accadere che vengano assegnate guide bilingue (spagnolo/inglese).

Sull’Isola di Pasqua le guide in lingua italiana sono di difficile reperibilità: i servizi (privati o condivisi) sono per la maggioranza con guide in spagnolo/inglese.