Paradiso e Avventura

Paradiso e Avventura

Tour Nicaragua Richiedi un preventivo

Durata
12 giorni / 10 notti

Paradiso e Avventura

Un viaggio impegnativo adatto ai più sportivi e a chi è abituato alle grandi camminate. Si sale in cima ai vulcani, si attraversano foreste pluviali e si visitano isole selvagge. Ma non mancano le belle città coloniali, un vanto del Nicaragua, le spiagge dove rilassarsi e i mercati colorati dove acquistare oggetti dell’artigianato locale.

Si arriva a Managuadove è previsto il primo pernottamento, prima di proseguire per León. Durante la strada, inizia la prima delle grandi salite, quella al vulcano Cerro Negro, dove una volta in cima, i più sportivi e coraggiosi possono scendere surfando sulla lava. Il pernottamento è previsto a León. Il giorno seguente si parte per Jinotega, una delle principali città del nord del Nicaragua, famosa per le coltivazioni di caffè. Durante il tragitto si visiterà la comunità di Garnacha, comunità locale famosa per la produzione del formaggio stagionato, mentre nella Riserva Naturale “El Tisey – La Estanzuela”, si può fare il bagno nel fiume Estanzuela.

Il quarto giorno si prosegue con una passeggiata nella Reserva Datanlí-El Diablo, che ha una delle più grandi distese foreste tropicale e foreste pluviali dell'America centrale a elevata biodiversità.

Masaya e Granada sono le mete della prossima tappa: al Parque Nacional Volcàn Masaya si può provare l’ebrezza di osservare molto da vicino il cratere del vulcano, ancora attivo, ribattezzato dagli spagnoli "La Boca del Infierno.

Naturalmente si visita Granada, la più antica città coloniale nel continente americano, fondata sulle rive del grande Lago Nicaragua nel 1524 dallo spagnolo Francisco Hernandez de Cordoba. Prevista anche una gita in barca per visitare le Isletas del Lago di Nicaragua, un arcipelago di oltre trecento isolette ai piedi del Vulcano Mombacho.

Ed è proprio questo vulcano la meta del giorno successivo: si raggiungere a piedi percorrendo zone molto diverse tra loro, che passano dall’aridità alla foresta pluviale dalle piantagioni di caffè alle foreste nebbiose. Arrivando in cima si possono ammirare rarissime specie di orchidee, felci, farfalle e tantissimi volatili e si può godere di uno splendido panorama su Granada e dintorni. Si prosegue per l'isola di Ometepe, considerata l'isola più grande del mondo in un lago di acqua dolce e si visita il Museo del Ceibo, che vanta una collezione di oggetti precolombiani composta da oltre 1.500 pezzi e una collezione di monete antiche. Si pernotta sull’isola di Ometepe.

Il giorno seguente, dopo una visita alla famosa Laguna Charco Verde, situata in un luogo molto romantico, si rientra sulla terra ferma per trasferimento al Parque Maritimo el Coco, dove si trova una bellissima spiaggia nei pressi del Santuario Fiore. Tra i mesi di maggio a gennaio, a seconda della fase lunare, si può fare un tour a La Flor Turtle Sanctuary, dove migliaia di tartarughe vengono qui a deporre le uova.

Questi due giorni sono dedicati ad attività balneari  dal Parque Maritimo El Coco prima di riprendere la strada per  Managua per una visita della città, passando prima per il villaggio di Masaya dove si trova un bel mercato dell’artigianato.

Ultima notte a Managua e si lascia il Nicaragua per rientrare in Italia. 

+

Programma